_DSC6577.jpg

Direttore - Giovanni Duci

Giovanni Duci, nato a Bergamo nel 1964, è diplomato in Pianoforte (1985 con Tiziana Moneta), Musica Corale e Direzione di Coro (1987) e Composizione con il massimo dei voti (1989 con Vittorio Fellegara). Ha studiato direzione di coro con Mino Bordignon (diplomandosi presso la Civica Scuola di Musica di Milano) e Giovanni Acciai (a Este, Bari e Vicenza) ed ha frequentato corsi di perfezionamento a Urbino (Basso continuo con Walter Kolneder), Firenze (corso internazionale La vocalità dal Rinascimento al Barocco tenuto dal complesso vocale inglese L'Homme armée), Esztergom (Ungheria, corso internazionale di direzione di coro Zoltan Kodàly, con borsa di studio ministeriale), Gravedona (musica medievale con l'ensemble Sequentia di Colonia) e Vicenza (Accademia Nazionale di Polifonia Sacra).

Nel 1987 ha fondato il Coro polifonico "Antiche Armonie" di Bergamo di cui è tuttora direttore. Dal 2006 dirige stabilmente il Chor.u.m.70 di Milano. Nel 1993 ha collaborato per un intero anno liturgico nella direzione della Corale della Basilica di S. Maria Maggiore di Bergamo; per due anni (‘96-’97) ha diretto il Coro polifonico "Luca Marenzio" di Darfo Boario Terme (BS); ha concertato e diretto in numerose occasioni in Italia e all’estero Coro e Orchestra dell' Università di Bari.

Ha collaborato in qualità di cantante solista e in coro con vari gruppi vocali e strumentali (Heiliggeistkirchekantorei di Heidelberg – Germania, Orchestra da Camera Fiorentina, Ch.or.um 70 di Milano, Coro e Orchestra Harmonia dell'Università di Bari); collabora in qualità di controtenore con il Coro Ars Cantica di Milano (dir. Marco Berrini), con la Camerata vocale Sine Nomine di Bergamo (dir. Fabio Piazzalunga) e con l’Accademia San Felice di Firenze (dir. Federico Bardazzi), in importanti produzioni quali: varie edizioni del Festival Internazionale Settimane Musicali di Stresa, varie edizioni dei Pomeriggi musicali presso il Teatro Dal Verme di Milano, la Stagione Accademica S. Giovannino di Alessandria,  il Festival Internazionale Orchestre Giovanili Europee di Firenze, le Settimane di Musica Sacra dal Mondo presso la Chiesa di S. Stefano al Ponte Vecchio di Firenze.

Predilige il repertorio barocco; sono circa duecento le produzioni alle quali ha partecipato, specialmente con musica di Bach, in Italia e all'estero. Nel 2011 a Brescia ha ricoperto il ruolo principale nell’opera Il Giustino di Haendel. Tuttavia non disdegna il repertorio contemporaneo: nel 2010 si è esibito come solista nella prima mondiale di Massimiliano Messieri Ellè Ezkerà presso il Teatro Titano di S. Marino.

Ha registrato per varie case discografiche (Dynamic, Naxos, Clavis) in qualità di cantante, solista e in coro, o di maestro del coro. In particolare si segnalano, in qualità di cantante, la prima assoluta dei Vespri di Santa Cecilia di Francesco Maria Stiava (direttore Federico Bardazzi, 2010, Clavis), Johannespassion e Messa luterana in sol min BWV235 di Bach, tre Oratori sacri di Carissimi (per l’Accademia San Felice di Firenze), la Cantata per Alto BWV170 di Bach, varia musica di Vivaldi, o il Requiem di Mozart (per Ars Cantica, Milano, dir. Marco Berrini, 2011) e, in qualità di direttore, una prima assoluta del Dixit Dominus per soli coro e orchestra (edizioni “Il Gabbiano”, Monza, 1995), la prima esecuzione del nostro secolo dello Stabat mater per soli, coro e orchestra di Simone Mayr (Ed. Dynamic – GE, 1998).

Vincitore di concorso nazionale nel 1993 per l’insegnamento di Esercitazioni corali nei Conservatori, già Docente presso il Conservatorio "N.Piccinni" di Monopoli, dal 1994 è stato trasferito presso il Conservatorio di Brescia (sez. di Darfo Boario Terme) dove insegna da quasi vent’anni.

Nel 2000 ha pubblicato per la casa editrice Loescher di Torino, come unico autore, un corso di Educazione musicale in cinque volumi dal titolo Musica dal vivo; un nuovo corso in tre volumi dal titolo Lo spartito animato è stato pubblicato dalla stessa casa editrice nel 2006 e nel 2011 ha concluso e pubblicato con la casa torinese il nuovo corso dal titolo Ora di musica.